Resoconto Consiglio di Scuola di Medicina e Chirurgia del 28/01/2015

newsSi comunicano i punti cardine del consiglio di oggi.

 

PROVVEDIMENTI CORSI DI STUDIO:

  • Si è riflettuto in merito alla nuova offerta formativa della Scuola di Medicina per l’A.A. 2015/16, in particolare in merito al numero degli studenti da prevedere nei bandi per i prossimi test d’ammissione. Si rinvia alla prossima adunanza la definizione della stessa.
  • Intervento del Prof. G. Montalto: a seguito della chiusura della sede ARNAS del Corso di Studi in Infermieristica, a partire dall’A.A. 2015/16 verrà attivato un unico canale.
  • Approvazione ADO: viene approvata l’ADO proposta dal Prof. Buscemi sull’alimentazione.
  • Corsi di recupero per Studenti Fuori Corso: a seguito dei ritardi dell’attivazione dei Corsi di Recupero per l’A.A. corrente, la Prof.ssa I. Di Liegro espone delle proposte in modo da utilizzare in modo proficuo le ore messe a disposizione dall’Ateneo, vista l’impossibilità di svolgere 400 ore di lezione entro la fine del mese di Febbraio.
    Intervento di un rappresentante degli studenti, S. Valenti: criticità in merito alle decisioni assunte dal CdA e dal Senato Accademico sui corsi di recupero.
  • Corsi di recupero Studenti immatricolati con ricorso ODONTOIATRIA: proposta del Prof. G. Gallina in merito all’attivazione dei corsi di recupero per le attività didattiche frontali del primo anno del CdS in Odontoiatria e Protesi Dentaria (insegnamenti che NON sono in comune col canale Spallanzani di Medicina e Chirurgia). Vista la numerosità degli Studenti, la proposta viene approvata.
  • Immatricolazione con scorrimento dei Corsi di Studio delle Professioni Sanitarie: considerato che il numero degli Studenti per ciascun CdS è esiguo e che ogni CdS ha un Piano di Studi differente, non è possibile attivare dei corsi di recupero per i neo-immatricolati. Tali Studenti, pertanto, non potranno sostenere gli esami inerenti gli insegnamenti del I semestre, poiché non hanno seguito le attività didattiche frontali (da regolamento, è obbligatorio seguire almeno il 75% delle ore per ciascun insegnamento); potranno svolgere le attività di tirocinio e seguire le lezioni delle materie del II semestre e sostenere i relativi esami (privi di propedeuticità con le materie del I semestre).
  • Svolgimento attività didattiche frontali II semestre: il Prof. G. Gallina espone le criticità in merito alla mancanza delle aule e al fallimento del sistema di lezioni in tele-conferenza (adottato durante il I semestre dal canale Esculapio del CLMU in Medicina e Chirurgia), pertanto con elevata probabilità, per il prossimo semestre verranno tenute in considerazione per lo svolgimento delle attività didattiche frontali anche l’Aula Ascoli e alcune aule presso la cittadella universitaria di viale delle Scienze. 
    Ulteriore criticità è la chiusura della sede ARNAS del CdS in Infermieristica. Si era pensato di poter unificare le due sedi, ma ciò non possibile perché la docenza di riferimento della sede ARNAS era già definita, quindi ci sarà la necessità di accogliere in apposite aule questi Studenti.
    Si è pensato di dividere il canale Esculapio in due o tre canali, in modo da poter utilizzare le aule di minore capienza, anche se rimane la problematica di mancanza di docenza. Il tutto verrà definito e deciso nel prossimo Consiglio di Corso di Studi di Medicina e Chirurgia
  • Convenzione con tutte le ASP di Palermo e provincia: quest’anno è stata firmata la convenzione con tutte le ASP di Palermo e provincia e ne potranno usufruire tutti i CdS afferenti alla Scuola di Medicina, SOLO SE SI PRESENTA SATURAZIONE DELL’OSPEDALE POLICLINICO

 

 

…Aulett@’99…sempre al fianco dello studente!!!


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.