FUORI CORSO…MA CON DIGNITA’!

INTESAUNIVERSITARIADatata qualche settimana fa la proposta Rettorale in merito all’aumento delle tasse universitarie per gli studenti fuori corso (dal 2° FC in poi), aumento oscillante tra i 100 e i 300 euro nuovamente gravanti sulle tasche di una fetta studentesca ancora denigrata e bistrattata.
La proposta verrà presentata il 21 maggio in Commissione Tasse (dove sarà presente il nostro Senatore Accademico Intesa Universitaria Stefano Aprile) per eventuale approvazione, peraltro non sostenuta e fortemente contestata dalla classe rappresentante di tutti gli studenti, ancor di più dei Fuori Corso.
Aulett@’99 – Intesa Universitaria hanno incontrato il Rettore personalmente, e nonostante la calda atmosfera elettorale in cui si schierano diverse associazioni che ripropongono il problema come fedelmente proprio, le nostre rappresentanze sono state sul fronte di guerra per gridare il “NO” collettivo di tutti i colleghi universitari sempre più “colpevolizzati” di uno status curriculare di cui responsabile non può esser solo lo studente in oggetto.
I numeri parlano chiaro: nel 2011 i Fuori Corso erano 35.000.
E se un Ateneo matura tutte queste cifre di Studenti Fuori Corso è assurdo che si faccia scarica barile solo sulle capacità (peraltro non aggredibili ne offendibili) degli stessi.
Tre anni fa vi fu il primo scandaloso aumento nelle tasche degli studenti, scarsamente proporzionato rispetto ai continui disservizi che spopolano sull’obiettività studentesca. Gli studenti FC continuano ad essere martellati di difficoltà penalizzandoli a livello economico anziché spendersi per consentir loro un migliore prosieguo curriculare e il completamento sereno dei propri studi.

Perché tanta violenza continua anche sulla psiche dei nostri studenti, peraltro pubblicamente definiti “piaga”? Cosa si pensa si voglia “stimolare” facendoli sentire “un peso” anziché una risorsa anche economica dell’ateneo?
Pensate davvero che piaccia a tutti questi studenti rimanere in stallo o posteggiati per più anni rispetto al previsto in un Ateneo che continua a costeggiarli solo di tasse e di pensieri negativi a riguardo? Non impegnandosi, invece, ad accostarvisi e a risollevare la frana subìta consentendo, nel rispetto di un tanto rivendicato DIRITTO DEGLI STUDENTI, a tutti quanti di potersi garantire un futuro???
Le rappresentanze di Auletta’99 – Intesa Universitaria conoscendo profondamente ogni singola crepa del caso, si impegna come ha fatto fino ad ora per LA TUTELA DEGLI STUDENTI, DI TUTTI… ANCHE DEI FUORI CORSO, per ridar loro DIGNITA’… e DIRITTI!

 

 

…Aulett@’99…sempre al fianco dello studente!!!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.