Impugnativa del Commissario dello Stato della Legge di Stabilità 2014 della Regione siciliana

news d'AteneoLe associazioni studentesche dell’Università degli Studi di Palermo, in data 29 gennaio 2014, hanno fatto pervenire al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ed al Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, una lettera firmata dai rappresentanti degli studenti sulla situazione attuale del diritto allo studio in Sicilia.

L’impugnativa alla Corte costituzionale, ad opera del Commissario dello Stato, della Legge di Stabilità 2014 della Regione siciliana delinea un quadro tragico per tutti gli universitari, già colpiti duramente dalle recenti riforme nazionali del sistema universitario.

Infatti, anche i fondi regionali destinati all’istruzione sono stati oggetto dell’impugnativa, con la prospettiva di una totale paralisi del funzionamento degli EE.RR.SS.UU.

In altre parole, le mense, le residenze universitarie e tutti i servizi annessi sono destinati a rimanere solo un ricordo.

In una Sicilia colpita nel suo profondo da drammi socio-economici che rievocano la questione del Mezzogiorno, gli studenti chiedono mestamente un briciolo di dignità: l’acquisizione di quei semplici diritti che dovrebbero essere propri di un normale cittadino europeo.

Per tali ragioni, auspichiamo che i problemi che ci coinvolgono non passino inosservati agli occhi delle Istituzioni, affinché si utilizzino tutti gli strumenti necessari per trovare una soluzione positiva.

 

Ateneo Palermo

 

Auletta 99

 

Fare Università

 

Intesa Universitaria

 

RUM – Rete Universitaria Mediterranea

 

RUN – Rete Universitaria Nazionale

 

Studenti Universitari

 

UDU – Unione degli Universitari

 

Uni Attiva

UniXcento

Vivere Ateneo

 

A seguire la lettera inviata al Presidente della Repubblica Italiana e al Presidente del Consiglio dei Ministri:

 

 

Alla c.a. del Presidente della Repubblica italiana

On. Dott. Giorgio Napolitano

del Presidente del Consiglio dei Ministri

On. Dott. Enrico Letta

LORO SEDI

Oggetto: Impugnativa del Commissario dello Stato della Legge di Stabilità 2014 della Regione siciliana.

I sottoscritti rappresentanti degli studenti dell’Università degli Studi di Palermo pongono all’attenzione del Capo dello Stato e del Capo del Governo la particolare situazione che sta interessando il diritto allo studio siciliano.

Infatti, l’impugnativa alla Corte costituzionale, ad opera del Commissario dello Stato, della Legge di Stabilità 2014 della Regione siciliana comporterebbe un azzeramento dei fondi regionali destinati all’istruzione, con la conseguenza di paralizzare il funzionamento degli enti regionali per il diritto allo studio e compromettere quanto sancito nella Costituzione italiana all’art. 34, comma 4.

Auspichiamo pertanto che il confronto tra le Istituzioni nazionali e regionali, seppur nei limiti fissati dalla legge, possa condurre ad una positiva soluzione della situazione attuale, che sarebbe in caso contrario nefasta per il sistema del diritto allo studio.

Palermo, lì 29 gennaio 2014

Manfredi Barbaro

Simona Perricone

Alessandra Cianciolo

Pasquale Pillitteri

Salvatore Di Chiara

Sara Pizzillo

Salvatore Iacono

Carlotta Provenza

Dennis Lattuca

Ivan Quatra

Davide Lo Greco

Mirko Romano

Elvira Martino

Marco Tirone

 

 

…Aulett@’99…sempre al fianco dello studente!!!

 



Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.