Resoconto CdA Unipa – Regolamento tasse

Resoconto CdA 20.05.2021: il  NO della Rappresentanza Studentesca al Regolamento Tasse a.a. 21/22

COMUNICAZIONI

Finalmente, dopo tante richieste fatte anche dalla nostra CdA Patrizia Caruso, i Dottorandi potranno ricevere il vaccino. Si aspettano ulteriori informazioni per stabilirne le modalità e quale tipologia di vaccino potranno ricevere i dottorandi.

RISPOSTE INTERROGAZIONI

RITIRO PERGAMENE: il servizio di ritiro delle pergamene verrà riattivato a giugno, prevedendo laddove necessario anche la spedizione del documento di laurea.

INTERROGAZIONE: RIAPERTURA UFFICI SEGRETERIA SOTTO APPUNTAMENTO E RIATTIVAZIONE SERVIZIO CHAT STUDENTI

CONSIDERATA l’ultima ordinanza del Presidente della Regione Siciliana che dispone la zona gialla per la città metropolitana di Palermo e TENUTO CONTO dei servizi già precedentemente utilizzati come il servizio di prenotazione appuntamento online. SI CHIEDE di riattivare il servizio e laddove fosse possibile stabilire delle riaperture al pubblico. Allo stato attuale il link di prenotazione non risulta funzionante

https://www.unipa.it/amministrazione/direzionegenerale/serviziospecialeperladidatticaeglistudenti/servizio-prenotazione-appuntamento-online—segreterie-studenti/

SI CHIEDE INOLTRE di poter riattivare il Servizio Chat – Segreterie studenti, uno strumento che è stato efficiente come servizio offerto alla popolazione studentesca, soprattutto sarà fondamentale in vista dei test di accesso online, TOL.

 

REGOLAMENTO TASSE ANNO ACCADEMICO 2021/22

La rappresentanza studentesca in seno al CDA, tra cui la nostra rappresentante Patrizia Caruso, ha votato CONTRARIA al regolamento tasse a.a. 21/22 Nonostante le modifiche e le proposte accettate sì è deciso di votare contrari poichè ancora una volta l’amministrazione ha dato parere negativo per l’immissione della terza rata. Dal 2018 si chiede la tripartizione delle rate, da tre anni si chiede di superare i vincoli posti alla rappresentanza studentesca per concretizzare questa proposta utile per le esigenze della popolazione studentesca.

Sarà istituito un tavolo tecnico per la trattazione dell’inserimento della terza rata cui si darà tempo entro il mese di giugno per avere una risposta sulle problematiche.

La storia delle tre rate negli ultimi anni ha visto tra i protagonisti i rappresentanti degli studenti, tra i quali soprattutto i rappresentanti di Vivere Ateneo nel Consiglio degli Studenti e nel Consiglio di Amministrazione

  1. Giugno 2018: il Consiglio degli studenti propone la ripartizione delle rate da 2 a 3. Il Presidente del Consiglio degli Studenti, Francesco Pirrotta, fa pervenire la seguente proposta del CdS agli organi superiori
  2. 19 Giugno 2018, il nostro rappresentanti in CdA, Rosario Signorino Gelo, riporta che durante i lavori della commissione istruttoria del Consiglio di Amministrazione tale proposta è stata elaborata secondo quanto scritto nel seguente estratto del relativo verbale della commissione stessa
  3. 28 maggio 2019: il nostro Consigliere in seno al CdA, Rosario Signorino Gelo ha continuato ad avanzare le seguenti richieste: Offrire agli studenti la possibilità di effettuare il pagamento in 3 rate, versando entro il 30 settembre soltanto la tassa regionale e l’imposta di bollo equivalenti a 156€, di versare in altre due rate entro il 24 dicembre il contributo onnicomprensivo, tale richiesta non viene però accolta positivamente. Estratto verbale del CdA 28/05/2019
  4. 11 Giugno 2020: la nostra rappresentante degli studenti in seno al CdA, Patrizia Caruso, a seguito delle proposte nuovamente portate avanti dal Consiglio degli studenti, richiede nuovamente la ripartizione in tre rate delle tasse. Estratto verbale CdA 11/06/2020
  5. 20 Maggio 2021: La rappresentanza studentesca in seno al CdA, tra cui la nostra Consigliera Patrizia Caruso, chiede la ripartizione delle tre rate per il pagamento delle tasse universitarie.

Inoltre il voto contrario si sposa anche alle nostre propostee del Consiglio degli Studenti, tra cui i nostri rappresentanti Vito Parrinello, Francesca Pia Noto, Alessio Varsalona, Teresa Garraffa, Leonardo Minaudo, Giacomo Caradonna, Giorgia Intrivici, che non hanno trovato ammissione al neo regolamento

  1. La rappresentanza studentesca è contraria al comma che prevede la diminuzione di una fascia di reddito per i figli di dipendenti (docenti e TAB).
  2. Si è chiesto l’abbassamento delle percentuali per l’iscrizione part time da 70% al 60% per le fasce da 0 alla 12° e da 90% a 70% per gli altri. Purtroppo le percentuali resteranno 70% per le fasce 0-12° e 90% per le altre fasce

Sono state approvate

  1. Le modifiche sull’indennità di more: sulla seconda rata prevedere il pagamento della more di 25€ piuttosto che 50€ per le fasce dalla 0 alla 5°.
  2. L’aggiunzione del comma 3 all’articolo 4: Gli studenti che appartengono ad un nucleo familiare il cui ISEE e’ inferiore o uguale a 30.000,00 euro e siano iscritti ad un anno accademico superiore alla durata normale del corso di studi, aumentato di uno, ma che abbiano conseguito, nei dodici mesi antecedenti la data del 10 agosto precedente la relativa iscrizione, almeno 25 crediti formativi, nel rispetto di quanto disposto dall’art. 1, comma 258 della legge n. 232/2016 non si applica, sul contributo onnicomprensivo dovuto secondo la classe ISEE di appartenenza, la maggiorazione del 20% prevista dall’articolo precedente.
  3. Modifica del voto di diploma: gli studenti iscritti, per la prima volta, alla Laurea triennale o Laurea Magistrale a Ciclo Unico, diplomatisi con voto uguale o superiore a 95, usufruiscono, per il primo anno, di una riduzione del 20% fino ad un massimo di 350,00 euro
  4. L’iscrizione ai corsi singoli non comporta il pagamento nei termini previsti dal regolamento tasse per l’acquisto di 24 CFU relativi a un pacchetto di insegnamenti necessari per l’insegnamento (che vedranno discussione in una successiva delibera)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.